Brindiamo a tavola!

Brindiamo alla rinascita del nostro Paese con le etichette di vino rosso suggerite da Viaggiando di Gusto.

Questo è solo il primo appuntamento che Viaggiando di Gusto dedica al vino: oggi portiamo sulla vostra tavola alcuni vini rossi delle migliori cantine italiane.

Dalla Sicilia si propaga fino alla redazione di Viaggiando di Gusto il ribollir di due vini, prelevati da Planeta, azienda vitivinicola, con una storia “fatta” da 17 generazioni: fiore all’occhiello in Sicilia con i suoi 394 ettari, 6 cantine situate in 5 territori (Menfi, Vittoria, Noto, Etna e Capo Milazzo).

Plumbago Sicilia DOC è un Nero D’Avola in purezza declinato in una versione morbida e fruttata. Il profumo dominante è dato dalle prugne mature e dalle more selvatiche, alcune note aromatiche richiamano l’incenso, il gelsomino e tartufo nero.

Tannini rotondi e legno equilibrato regalano nell’immediato piacere al palato. Ideale per la cucina mediterranea a base di verdure e per carni di ogni tipo.

Eruzione 1614 Novello Mascalese 2017 è un blend di Nerello Mascalese (91%) e di Nerello Cappuccio (9%). Un rosso che trae potenza ed energia pronte ad esplodere tra le papille gustative; dalle sabbie laviche dove si trovano i vigneti.

In Eruzione 1614 Novello Mascalese 2017 si ritrovano profumi d’incenso, erbe officinali, ibiscus e finocchietto selvatico. Un vino rosso che racconta la forza, lo spessore e la raffinatezza dei grandi rossi di montagna; ma a latitudini vicine all’Africa.

Ideali per piatti al tartufo, selvaggina, pesci di scoglio conditi anche con salse articolate, formaggi e salumi.

Torneremo a parlare di Planeta che produce anche olio DOP nella Tenuta di Capparrina, offre ospitalità in splendide strutture e promuove cultura, teatro e musica attraverso grandi progetti e iniziative.

Risalendo la nostra penisola arriviamo in Toscana, tra i profili delle sue colline verdeggianti dolcemente scolpiti.

Dalla Tenuta di Petrolo, azienda vitivinicola toscana dalla lunga tradizione guidata da Luca Sanjust, situata sulle propaggini a Sud-Est dei Monti del Chianti, nella DOC Valdarno di Sopra, il “frutto” in bottiglia di una terra generosa: Torrione 2017 IGT Toscana Rosso.

Un rosso di grande qualità, equilibrato, ottenuto dall’uvaggio di Sangiovese (80%) e dalle varietà francesi Merlot (15%) e Cabernet Sauvignon (5%) che donano al vino intensità e profumo.

Rimaniamo in Toscana spostandoci sempre virtualmente, perché dobbiamo RESTARE A CASA, a Montalcino, nella tenuta vitivinicola di Castiglion del Bosco acquistata da Massimo e Chiara Ferragamo. Abbiamo scelto per voi il Brunello di Montalcino DOCG 2015.

Il Brunello di Montalcino DOCG 2015 sprigionerà all’interno del vostro palato i doni di un’ottima annata dal punto di vista climatico: personalità ed eleganza.

Sorseggiare un buon bicchiere di Brunello di Montalcino DOCG 2015 significherà anche dare una possibilità alla vostra generosità di prendere una forma concreta.

La tenuta di Castiglion del Bosco si unisce alla lotta contro il Covid-19 devolvendo parte del ricavato della vendita del Brunello di Montalcino DOCG 2015 al fondo di solidarietà istituito dalla Regione Toscana: una mano premurosa, protettiva verso l’Italia, un gesto amorevole e aiuto alle persone in difficoltà.

Il Brunello di Montalcino DOCG 2015 si presenta con un colore rosso rubino intenso, riflessi granati, offrendo all’olfatto un tuffo tra i profumi più tipici e dominanti del sottobosco: frutti a bacca rossa e note di viola.

Il 2015 ha regalato a questo Sangiovese una vibrazione acida di grande profondità. È possibile acquistare il Brunello di Montalcino DOCG 2015 tramite lo shop online: https://wine.castigliondelbosco.com/i-nostri-vini/brunello-di-montalcino/

Ottimo in accompagnamento ai Tordelli, una pasta fatta in casa della tradizione locale, servita solitamente nei giorni di festa.

L’azienda Castiglion del Bosco produce anche Chardonnay, olio extra vergine d’oliva toscano, grappa e miele locale. Anche in questo caso torneremo a parlarne, perché Castiglion del Bosco significa anche ospitalità, possibilità di praticare uno sport d’élite come il golf e tour di degustazione.

Abbiamo concluso la nostra carrellata su alcune etichette di vino rosso, vi lasciamo nelle ultime righe un messaggio di riflessione.

Viaggiando di Gusto vi invita a rendere festosi questi giorni di quarantena ed esprimere la vostra creatività in cucina: il cibo, il vino mettono allegria, regalano spensieratezza, invitano a raccogliersi, aprono alla condivisione e al confronto sono l’espressione più intima e generosa del nostro territorio, lo scambio più equo e proficuo tra la terra e l’uomo che lì vive, la più bella storia d’amore mai raccontata.

Viaggiando di Gusto continua a camminare virtualmente con il suo zaino in spalla e a spostarsi col pensiero tra paesaggi mozzafiato ed eccellenze del territorio, tanto altro ci aspetta, e tanto ancora vi regaleremo durante i viaggi compiuti nelle prossime tappe.

Visits: 160

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*