Food e turismo nell’emergenza Covid-19

Viaggiando di Gusto è nato in un periodo difficile, complicato da decifrare, dove il futuro è incerto, ma vivendo nella consapevolezza che gli sforzi fatti non saranno vani, positivamente contagiati da un’onda di solidarietà che arriva dai settori turismo e food.

Food e Turismo: il nostro pane, la nostra terra, le gambe che accompagnano un’anima vagabonda, curiosa, affamata di arte e storia che ci permettere di cogliere nel passato la nostra identità, lo spirito di appartenenza, paesaggi straordinari che svelano la meraviglia del vivere.

TURISMO SOLIDALE

Il turismo è dilaniato dal colpo inferto dall’emergenza Covid-19, ma non per questo si tira indietro quando si parla di generosità e solidarietà, dagli imprenditori ai dipendenti del settore, in loro si affaccia la speranza di giorni di straordinaria normalità e ripresa.

Viaggiando di Gusto vi porta due esempi del mondo alberghiero.

L’albergo Posta Marcucci di Bagno Vignoni (SI) riconosce il valore degli uomini che stanno lottando per la vita, mettendo a rischio la propria, eroi indispensabili su cui fare affidamento tutti i giorni: medici, infermieri e rianimatori, che affrontano con sacrificio l’emergenza Covid-19.

Per questo motivo ha deciso di premiare medici, infermieri e rianimatori con un giorno di ospitalità gratuita presso il proprio albergo, estendibile alla famiglia o ad un accompagnatore.

La famiglia Costa, che gestisce l’albergo, nonché i suoi stretti collaboratori, vuol mostrare la sua vicinanza, ai guerrieri che lavorano all’interno degli ospedali, attraverso un giorno di inestimabile valore, tra i tanti giorni senza pausa, scanditi da corse frenetiche alimentate dalla speranza.

Per la realizzazione dell’iniziativa è stato coinvolto Paolo Miranda, infermiere appassionato di fotografia, che da 9 anni lavora nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale di Cremona. I suoi scatti rappresentano la drammatica realtà della vita vissuta all’interno del reparti ospedalieri ai tempi del Covid-19.

Ad incubo finito, l’albergo Posta Marcucci aspetta a braccia aperte medici, infermieri e rianimatori: eroi in camice del nostro tempo, uomini e donne che non hanno bisogno di effetti speciali per mostrare quanto siano speciali.

La profonda stima nei confronti della categoria del personale sanitario, ma anche nei confronti di chi ha superato la malattia han fatto sì che anche il Gruppo Isaholidays abbia voluto premiare e sostenere chi ha visto e sta vedendo da vicino il male dei nostri giorni.

Il Gruppo Isaholidays con i villaggi Isamar Holiday Village a Isola Verde di Chioggia (VE) e Barricata Holiday Village situato nel cuore del Delta del Po; è tra i promotori di Assitai – Confindustria Veneto (Associazione Imprese Turistiche all’Aperto d’Italia) nei litorali di Chioggia, Rosolino, Bibione, Cavallino, Jesolo, e prevede l’offerta di 1.000 soggiorni estivi settimanali, per sostenere e ringraziare il personale sanitario, i volontari della Protezione Civile e le famiglie con bambini che stanno lottando contro il Covid-19.

I soggiorni potranno essere goduti nella stagione 2021, ed eventualmente nella stagione 2020 nel caso ci siano le condizioni idonee. Un generoso passo volto ad offrire giornate da trascorrere in allegria e serenità grazie ai servizi e alle attività proposte dai Villaggi del Gruppo Isaholidays.

Info: Gruppo Isaholidays tel. 041-5535811

Villaggio Isamar: www.villaggioisamar.com booking@villaggioisamar.com

Villaggio Barricata: www.villaggiobarricata.com
booking@villaggiovillaggiobarricata.com

LE AZIENDE DEL FOOD E ATTIVITA’ COLLEGATE SOLIDALI

Il problema alimentare è uno degli aspetti dell’emergenza Covid-19 anche in Italia, dove interviene per cercare di contenerlo la Rete del Banco Alimentare, insieme alle strutture caritative convenzionate presenti nel nostro Paese, che assiste 1.500.000 persone in condizioni di povertà.

KFC – Kentucky Fried Chicken contribuisce al sostegno della Rete del Banco Alimentare attraverso Yum! Foundation con la donazione di 50mila dollari.

Yum! Foundation è la fondazione di Yum! Brands a cui appartiene anche KFC, che supporta programmi volti all’eliminazione del problema legato alla fame. Sostiene inoltre iniziative nel campo dell’arte, della cultura, dell’istruzione, dei servizi sociali e della diversity.

Un’altra iniziativa lodevole condotta dal team KFC di Milano Bicocca gestito in franchising dalla società 5Roosters Srl è stata la consegna di pollo fritto agli ospedali Luigi Sacco di Milano, Humanitas di Rozzano e San Gerardo di Monza, per offrire una pausa di gusto “condita” dalla loro generosità agli instancabili operatori sanitari.

Anche Bofrost Italia si è mossa nel campo della solidarietà: vediamo come!

Grazie alla solidarietà dei suoi clienti, Bofrost ha raccolto 350mila euro per supportare le strutture sanitarie in Italia nell’acquisto di attrezzature mediche per assistere i malati Covid-19 e ha stanziato l’emissione di 1,5 milioni di euro di buoni spesa per medici e infermieri.

L’operazione Insieme siamo una forza intrapresa da Bofrost Italia si è conclusa il 18 Aprile con enorme successo. A partire da tale data sono stati effettuati i primi versamenti destinati alle strutture sanitarie.

Bofrost ha donato 11mila euro all’Ospedale San Raffaele di Milano, frutto della generosità dei clienti della Filiale di Milano. A questa cifra si aggiungono 1.000 buoni del valore di 30 euro per la spesa alimentare online destinati al personale sanitario dell’Ospedale San Raffaele (facenti parte dello stanziamento totale Bofrost di 1,5 milioni).

Herbalife Nutrition Foundation (HNF) ha aperto una pagina web per la raccolta fondi a favore della Croce Rossa Italiana.

L’iniziativa convoglia i contributi dell’Azienda, dipendenti, rete commerciale e dei clienti Herbalife Nutrition alla CRI, fondamentale risposta all’emergenza Covid-19 che opera su più fronti: soccorso, supporto al personale sanitario, logistica, attività di informazione in collaborazione con il Ministero della Salute, gestisce in modo sicuro il trasporto dei casi sospetti o appurati verso e tra le strutture sanitarie attraverso l’utilizzo di mezzi ad alto bio-contenimento.

Coloro che desiderano offrire il loro prezioso contributo potranno farlo attraverso il sito di Herbalife Nutrition Foundation fino al 30 aprile. Essenziale la condivisione del messaggio con l’hashtag #iorestoacasaedono affinché l’iniziativa solidale di Herbalife possa raggiungere il maggior numero di persone.

Visits: 49

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*